Quanto sono importanti consapevolezza e coraggio

Condividi

Quanto è importante avere CONSAPEVOLEZZA E CORAGGIO!

La maggioranza delle difficoltà che incontrano i parrucchieri nel mercato è figlia di due mancanze:

  1. di consapevolezza;
  2. di coraggio.
  • MANCANZA DI CONSAPEVOLEZZA

Non conoscono il mercato. NON LO CONOSCONO! Avrei voluto scrivere “non conoscono abbastanza il mercato”, ma qui si parla di parrucchieri in difficoltà, non di aspiranti Imprenditori della Bellezza, perciò lo riscrivo: NON LO CONOSCONO.

Quasi si vantano del fatto che “non guardano cosa fa la concorrenza”… dimenticando che la clientela “là fuori” COMPARA SISTEMATICAMENTE.

E se vuoi aiutare la clientela, soprattutto la tua #ClientelaIdeale, a scegliere te in mezzo a tanti, la prima cosa che devi fare è metterti nei suoi panni e capire come ti cerca, come ti valuta, come ti sceglie… capendo che per farlo devi ANZITUTTO conoscere la tua concorrenza meglio della clientela! Solo così potrai aiutarla a notare le differenze.

  • MANCANZA DI CORAGGIO

Se i primi mi lasciano incredulo, i secondi proprio mi fanno imbestialire.

Con me o con altri miei colleghi hanno capito… sono consapevoli di doversi distinguere. Sanno benissimo di dover passare dal “tutto per tutti” al “qualcosa per qualcuno”.

Lo sanno. E tutt’intorno (soprattutto in questo Gruppo) hanno fior di testimonianze di chi nuotava nel fango ed oggi saltella fra le stelle, o almeno si è tirato fuori dalla melma.

E che fanno?

CONTINUANO A FARE LE STESSE COSE, PUR SAPENDO CHE SONO SBAGLIATE.

Preferiscono dare ascolto a colleghi – parenti – amici (CHE SPESSO MANCO SAPREBBERO GESTIRE UN CHIOSCO PER REGALARE SOLDI, che non hanno un’impresa, o che hanno un’impresa in contesti completamente diversi), anziché PROGRAMMARE CON INTELLIGENZA i mesi necessari ad evolversi dal “tutto per tutti” al “qualcosa per qualcuno”.

DEL RESTO SI SA.

Fare ciò che si è sempre fatto è la via più facile da percorrere.

Prestare ascolto è un espediente per poi poter dare la colpa, anziché assumersi la responsabilità di ciò che si vuole fare e soprattutto di ciò che si vuole diventare.

Mancanza di consapevolezza e di coraggio sono in assoluto le prime cause per cui l’imprenditore si trova al purgatorio o all’inferno.

E per quanto sembri paradossale, il purgatorio è il fallimento, la chiusura del salone. Mentre l’inferno è la MEDIOCRITÀ, nuotare in mezzo al fango, vivacchiare, tirare avanti a stento, vegetare… con la beffa di pensare che sia “così” perché c’è crisi e non perché si commettono errori clamorosi… dettati da poca consapevolezza o da poco coraggio.

Anche se il paradosso più grande resta un altro: il paradosso più grande è che finire in purgatorio, all’inferno o in paradiso DIPENDE DA TE E DALLE TUE SCELTE.

L’autostrada verso il paradiso professionale la trovi qui:

www.parrucchiere.pro

Fermo restando che, se preferisci nuotare nel fango anziché saltellare fra le stelle, non hai che da continuare a trascurare i miei articoli.