Anzitutto non stiamo qui a perder tempo in disquisizioni del tipo “si chiama brand o marchio?”, concentriamoci sul contenuto e soprattutto su un presupposto:

IL TUO MARCHIO VALE UN TERZO DEL TUO BUSINESS.

Nella realtà, a valere un terzo del business è il marchio esposto in “vetrina”: intendo l’immagine esterna del tuo salone. Prova a spingerti oltre il “semplice” concetto di insegna:

L’IMMAGINE ESTERNA DEL TUO SALONE – NEL SUO INSIEME – VALE UN TERZO DEL BUSINESS.

Se pensi che tre parrucchieri su quattro (tre parrucchieri su quattro!) hanno marchi sbagliati, capisci subito quanto scegliere il marchio giusto possa aiutarti a DIFFERENZIARTI.

O meglio, i vantaggi sono almeno due.

Il tuo brand, quando è di valore:

  • ti aiuta a DISTINGUERTI dalla concorrenza
  • ti conferisce autorevolezza

Perché “ti conferisce autorevolezza”?

Prova a pensarci su proprio in questo momento.

Un salone che si chiama “acconciature Luisa” lo immagini grande o piccolo?

D’istinto ti viene da pensare che sia una parrucchiera molto brava e conosciuta… o una delle tante?

Viceversa un salone che si chiama “il Tempio del bellessere” lo immagini grande o piccolo?

D’istinto ti viene da pensare che molto probabilmente sarà uno dei saloni più “in” della zona, giusto?

Al di là della demagogia, dei luoghi comuni, delle supposizioni, possiamo dire ciò che vogliamo, per poi ritrovarci a fare i conti con la realtà:

SE HAI IL BRAND GIUSTO, TI AIUTERÀ AD AFFERMARTI; SE NON CE L’HAI, NO.

Sai cosa facciamo giovedì 24 novembre in #giovediretta?

Semplice:

NEI COMMENTI A QUESTO ARTICOLO INSERISCIMI

  • IL NOME DEL TUO SALONE
  • LA FOTO DELLA TUA INSEGNA
  • LA FOTO DEL TUO BIGLIETTO DA VISITA

Nella #giovediretta di domani andrò a fornirti la mia opinione sul “se” e sul “come” potresti migliorarlo.

APPROFITTANE 😉

Anche perché quella di giovedì 24 novembre sarà l’ultima #giovediretta del 2022, così ci saluteremo per bene.

Accetta il mio invito: sarà il tuo modo per ottenere un’opinione autorevole gratuita  ed anche per dimostrarmi che apprezzi l’impegno che ci metto per esserti utile!

Ogni volta che qualche parrucchiere mi incontra e scopre cosa faccio, mi fa quasi sempre la stessa domanda.

Puoi darmi qualche buona tecnica per conquistare nuova clientela?

Conquistare clienti sembra la croce e delizia di tanti Imprenditori della Bellezza o aspiranti tali.

In verità è solo una faccia della moneta.

Chiarisco il perché.

Quando mi chiedono come fare a conquistare clienti nuovi, di solito rispondo con una domanda:

Perché hai bisogno di clienti nuovi?

Il parrucchiere mi guarda con aria interdetta chiedendosi se io stia bene.

Insisto e mi risponde:

“beh credo che sia normale”.

Allora chiedo quanti sono in salone.

Supponiamo mi risponda che sono in tre.

In quel caso domando se “oggi” i clienti nuovi che entrano in salone ogni mese sia uguale o superiore a dieci.

Quasi sempre, di fronte al numero che propongo, mi rispondono di sì.

“Dunque?”

Se il numero di clienti nuovi che entrano ogni mese nel tuo salone è pari almeno a 2 clienti per addetto più 4 per salone.

IL TUO PROBLEMA NON È “CONQUISTARE”,

IL TUO PROBLEMA È “FIDELIZZARE”.

Durante la #giovediretta ti racconto come fare il calcolo in base al TUO numero di addetti e al tuo salone.

Intanto ti sarà già chiaro che nella #giovediretta parliamo di

COME CONQUISTARE CLIENTELA.

Come d’abitudine sai che mi piace MERITARMI le cose e PREMIARE chi le merita.

Perciò scrivetemi almeno dieci commenti in risposta alla domanda:

TU OGGI COSA FAI IN SPECIFICO PER CONQUISTARE NUOVA CLIENTELA?

Se la qualità dei commenti sarà buona, la #giovediretta sarà speciale!

Perciò, in attesa della #giovediretta,

rispondimi qui nei commenti alla domanda:

Tu oggi cosa fai in specifico per conquistare nuova clientela?

Il Tour è finito, viva il Tour!

Cosa mi lascia il Tour più frequentato di sempre?

Quando hai in animo di incontrare seicento Imprenditori della Bellezza e ne incontri oltre ottocento, come ti puoi sentire?

Ti senti bene, molto bene.

Anche se i numeri contano come le esperienze: sono tanto, non tutto.

Per esempio, io ho ventisei anni di esperienza al fianco dei parrucchieri.

Conta qualcosa, certo.

“Qualcosa”, non tutto.

Dipende dall’uso che saprò fare di questa “esperienza”.

Prendi fior di parrucchieri, sono aperti da decenni, eppure ancora oggi, se vogliono togliersi soddisfazioni possono farlo soltanto perché fanno un sacco di nero.

Non hanno voglia di mettersi in discussione.

Non accettano che il mondo stia cambiando.

Continuano a fare le stesse cose anche se non funzionano più.

E se ne lamentano.

Dunque, per loro, a che serve l’esperienza?

SONO I RISULTATI che possono certificarla.

E se guardo ai miei di risultati… se guardo ai risultati che ottengono i miei Allievi, quelli che scelgono di #MettercelaTutta nel #FareleCoseGiuste, beh…

posso affermare senza discussioni che sì, sto facendo un ottimo uso dell’esperienza.

ALLO STESSO MODO,

quanto può contare portare in sala oltre ottocento parrucchieri, se quando escono sono insoddisfatti?

La loro soddisfazione è il ponte fra l’aver partecipato e i RISULTATI (rieccoli) che genereranno.

Perché già in queste prime settimane, ci sono decine e decine di parrucchieri che dopo #CreailTuoListinoIdeale hanno ottenuto risultati che loro stessi hanno definito INSPERATI.

Eppure, al loro fianco, erano seduti altri colleghi, troppo intenti a fare i fenomeni, a dire “io lo faccio già”, salvo poi NON TROVARE TRACCIA della maggioranza degli insegnamenti nei loro saloni.

Se Vidal Sassoon rinascesse e salisse su una pedana, entro pochi minuti, fin dal suo primo capolavoro, in sala qualche parrucchieretto affermerebbe che “io ste cose le facevo dieci anni fa”.

E chissà come mai, allora, molti di questi fenomenotteri siano ancora lì, con uno o due collaboratori al massimo, e una fiche media ridicola.

Sono sempre più convinto che il mercato decimerà i presuntuosi.

O ancor meglio, che a decimarli saranno i #parrucchieriambiziosi, quelli sempre pronti ad imparare, a mettersi in gioco, a migliorare.

Un 3, 4 per cento dei presenti al Tour non farà buon uso di quanto appreso durante le serate.

Sono troppo condizionati.

Troppo schiavi del loro passato, delle convinzioni che li limitano, del male comune, della mediocrità.

Convinti che “la gente non ha più soldi” anche se ho spiegato bene che “per un imprenditore la gente non esiste”.

Convinti che “di nero si continuerà a farne” anche se già oggi i loro clienti gli chiedono sempre di più di poter pagare con bancomat e carte.

Convinti che abbia senso alzare i prezzi, o peggio fare sconti per sopperire a chi smette di venire in salone e magari perché no, spegnere qualche luce per risparmiare.

Lo riscrivo: sono sempre più convinto che il mercato decimerà i presuntuosi.

PER FORTUNA IO LAVORO PER UN’ALTRA TIPOLOGIA DI PARRUCCHIERI.

Per quegli #ImprenditoridellaBellezza che mi rendono ogni giorno di più ORGOGLIOSO.

E qui l’articolo comincia e finisce: GIOIA E RABBIA

La GIOIA del notare che fior di parrucchieri stanno evolvendosi seguendomi.

A dispetto degli scettici, di chi dice che i corsi non servono.

Parrucchieri che erano in difficoltà e che adesso navigano in acque molto più tranquille.

Parrucchieri che già facevano bene e che pure adesso fanno numeri ancora più straordinari.

La gioia di aver ricevuto centinaia di attestazioni di stima, oltre cento delle quali si sono tradotte in prenotazioni ad una delle prossime tre edizioni di #ParrucchierePRO.

E la rabbia?

La RABBIA, quella BUONA, quella che in tanti chiamano GRINTA.

Quell’espressione di chi è pronto a #MettercelaTutta.

Di chi è consapevole che il gioco si fa duro e che serve MERITARSI la vittoria.

Meritarsela.

Quella determinazione, quella decisione, quella voglia di riuscire che parlando di Hair&Beauty si respira soprattutto dove sono io, questo è indubbio.

Io infondo fiducia, speranza, consapevolezza.

Starmi vicino vi rende più forti, più efficaci.

È questa la responsabilità che mi prendo, con me, con voi.

Gioia e Rabbia, insieme, ci ispireranno verso il raggiungimento degli obiettivi, e soprattutto ci consentiranno di affrontare al meglio il viaggio che ci avvicina ad essi.

L’idea che INSIEME possiamo essere e fare cose che da soli non riusciremmo mai a realizzare.

INSIEME POSSIAMO FARE COSE CHE DA SOLI NON RIUSCIREMMO MAI A REALIZZARE.

Stai per leggere uno scoop che ti piacerà.

Tra settembre ed ottobre 2022, circa 800 parrucchieri hanno avuto modo di partecipare ad una delle serate del mio Tour #CreailTuoListinoIdeale.

Se pensiamo che il nostro obiettivo era incontrarne 600, puoi bene immaginare quanto siamo contenti 😉

Anche se i più contenti sono stati proprio coloro che hanno partecipato!

Perché sul listino hanno capito:

  • quali errori evitare
  • quali principi applicare
  • come funzionano i listini stagionali
  • come funzionano le combo
  • come graficare, valorizzare, proporre il listino

800 parrucchieri hanno potuto partecipare, ma all’incirca altrettanti non hanno potuto esserci!

Quasi tutti per questioni di distanza, alcuni per impegni già presi e inderogabili.

PER TUTTI COLORO CHE AVREBBERO VOLUTO, MA NON HANNO POTUTO ECCO LO SCOOP!

Domenica 4 e Lunedì 5 dicembre 2022

in presenza a Bologna (fino ad esaurimento posti)

o in streaming da casa – dal salone

organizziamo

CREA IL TUO LISTINO… SPECIALE!

DUE GIORNATE PER CREARE IL LISTINO E PER VALORIZZARLO AL MEGLIO, INSIEME CON ME E CON I MIEI PARTNER!

Hai capito bene:

DUE GIORNI CON ME E I MIEI SOCI

  • Andrea Leti ti racconta come graficare il listino e ti descrive come promuoverlo sul web
  • Davide Del Medico ti insegna quali elementi considerare per individuare un prezzo in linea con i tuoi obiettivi di profitto
  • Marco Scaravilli (o chi per lui se Marco non riuscirà ad essere presente) ti aiuta ad esporlo in vetrina come in salone
  • Alessandro Montenegro ti offre input preziosi su come coinvolgere la tua clientela con le foto e i video per proporlo
  • Marcello Di Lizio ti fornisce le istruzioni per organizzare l’evento di presentazione del listino
  • Gianluigi Rendinelli ti suggerisce come presentarlo al tuo Team
  • Nicola Zanivan ti rivela tre chicche interessanti su come esporre le opzioni di pagamento dilazionato alla tua clientela
  • Alessandro Picchianti ti espone come far presentare il listino alla clientela da parte della tua Marmana – del tuo Marman

E IO COSA FACCIO?!

Puoi immaginare quanti splendidi input riceverai già dai miei soci, ma io mica potevo stare solo a guardare!

La domenica mattina riprendo le parti essenziali che ho trattato durante le serate del Tour.

Così, chi non l’ha frequentata, si mette in pari e chi la serata l’ha già frequentata?

Chi l’ha già frequentata e manco ci pensa a perdersi un evento così speciale, domenica mattina può ripassare e approfondire!

NON SOLO

Lunedì mattina mi prendo un’altra sessione esclusiva per fornirti

LA GUIDA AGLI ABBONAMENTI

BOOM! Insieme con i listini stagionali e le combo, gli abbonamenti costituiscono un fattore determinante per fidelizzare la clientela, ed anche per conquistarla!

Sappilo: AVRAI NELLE TUE MANI LA GUIDA PASSO PASSO PER PROPORRE GLI ABBONAMENTI GIUSTI, calibrati in base al tuo salone e alla tua clientela, senza perdere marginalità.

Chi sceglie di esserci in streaming può anche accomodarsi in fondo al post per prenotare il suo accesso

PER CHI SCEGLIE DI ESSERE IN PRESENZA A BOLOGNA,

DOMENICA DOPO CENA SI PREPARI ALLA FESTA!

ERA ORA!

Ebbene sì, non vogliamo farci mancare nulla:

l’occasione è troppo speciale per non approfittarne. Ovviamente CI HA PENSATO SPLIGX!

DEEJAY & VEEJAY INSIEME!

Parola di Marcello il Dottor SpligX: balleranno anche le sedie 😉

Dunque, riassumiamo:

ORARI DELL’EVENTO – PER TUTTI

domenica 4 dalle 11:00 alle 19:30 circa

lunedì 5 dalle 9:30 alle 16:30

PER CHI È IN PRESENZA

domenica sera, festa tutti insieme, dalle 21:30 circa a mezzanotte spaccata.

Infine

SCOOP NELLO SCOOP

Lunedì pomeriggio lanciamo IN ANTEPRIMA ASSOLUTA una enorme novità.

Una enorme novità connessa con il

“FARE BUSINESS SUL BEAUTY”

E no, su questo, adesso proprio non posso dirti altro.

Se non che, dopo le sessioni dedicate al tuo listino, lunedì pomeriggio ne trascorrerai un’altra “bonus”, in qualità di protagonista e testimone di questa anteprima assoluta.

Un’anteprima destinata a cambiare per sempre il mondo del business connesso all’Hair&Beauty.

Sono elettrizzato!

E sono sicuro che quando scoprirai il corrispettivo per il tuo ingresso, saremo elettrizzati in due!!!

Trovi tutto qui:

https://brandbusters.it/crea-il-tuo-listino-ideale-speciale/

UNICO NEO, se vuoi essere in presenza a Bologna PRENOTATI ADESSO, perché i posti sono “quelli”: il Savoia ci ha già specificato chiaramente che non potrà accettare persone in più.

Ci vediamo, realmente o virtualmente, a CREA IL TUO LISTINO… SPECIALE!

QUESTO LO HAI DETTO AL TUO TEAM?

I titolari non hanno più nulla da imparare?

A volte manca umiltà. Dopo che hai dato un suggerimento, in tanti annuiscono e non lo fanno in cenno di assenso.

Annuiscono per dire che lo sanno già, che lo fanno già. È come se “imparare” fosse una colpa, un difetto.

Imparare è il mestiere più difficile e più redditizio. Continuare ad imparare è il modo migliore per non farsi superare.

Non c’è nulla di male a dire: “Questa cosa non la sapevo!”

Nulla di nulla.

Torniamo alla domanda:

QUESTO LO HAI DETTO AL TUO TEAM?

Al termine delle due giornate trascorse con gli Allievi Avanzati a Bologna, in presenza e in streaming, in quest’ultimo weekend, ho chiesto se si fosse organizzata una riunione in salone per condividere con la Squadra IL PERIODO CHE STIAMO AFFRONTANDO.

Intendo: hai parlato con i tuoi collaboratori?

Gli hai raccontato cosa pensi di questo periodo?

Hai condiviso un’analisi su come il caro bollette inciderà sui conti e su come pensi di gestire la cosa?

Hai suggerito loro come parlarne con la clientela?

Come li hai rassicurati?

E NO, NON DIRMI CHE “NE PARLATE MENTRE LAVORATE”, perché non è così che funziona.

Si organizza una riunione.

Si organizza con buon preavviso.

Si scelgono bene data ed orari (un’ora può bastare).

Ci si prepara a tenerla al meglio.

Buona parte dei problemi esistenti fra titolari e collaboratori, come fra collaboratori e loro colleghi, nasce perché si affrontano certi temi MENTRE si lavora in salone.

Le RIUNIONI sono il miglior modo per PREVENIRE come anche per CURARE i problemi del Team.

Poi è vero, oltre alle Riunioni serve imparare il COACHING, e per questo c’è #SalonSquad che si terrà a fine novembre al Savoia Hotel Regency di Bologna

(Gianluigi Rendinelli sei pronto?)

L’ULTIMA DELLE COSE che ti puoi permettere in questo periodo è togliere serenità ai tuoi collaboratori.

Ovunque vadano, la società punta a spaventarli.

In salone, con te, devono trovare equilibrio.

Devono potersi FIDARE DI TE e lo faranno soprattutto osservando IL TUO ATTEGGIAMENTO e LE TUE SCELTE.

Le chiacchiere stanno a zero.

PRIMO

Organizza una riunione con la tua Squadra.

SECONDO

Preparati bene per condurla.

Arriva preparato: non c’è nulla di utile né di rassicurante nell’improvvisare.

ASCOLTA, non limitarti a parlare.

Anzitutto chiedi come si sentono, cosa li preoccupa, cosa li rasserena, qual è il loro stato d’animo.

Poi condividi con loro “TE”.

Te, come ti senti.

E come pensi di muoverti.

Son capaci tutti a dire che “i giovani d’oggi” eccetera.

Essere leader non corrisponde con lo sparlare, sparare banalità, distribuire colpe.

Essere leader significa due cose su tutte.

UNA è sentirsi in grado di motivare le persone ad esprimere il meglio di sé.

L’ALTRA è guadagnarsi la stima e la fiducia di queste persone, affinché siano loro per prime a voler dare il meglio, per se stesse, per il team, per il leader!

In #Teamizzare, i “leader” di salone li chiamiamo

TEAM TRAINER

E ogni Team Trainer sa che deve prodigarsi affinché ogni PERSONA impari a credere in se stessa, in ciò che può fare e in chi può diventare.

Il successo di un’impresa come è un Salone, sta soprattutto nelle Persone che ci lavorano.

E le Persone che ci lavorano assomigliano al loro Team Trainer più di quanto si possa immaginare.

Non a caso, spesso, ogni titolare che si lamenta dei suoi collaboratori… manifesta due difetti.

Il primo è che NON CREDE ABBASTANZA nelle Persone che lavorano CON lui (con lei).

Il secondo è che molto spesso… possiede quegli stessi difetti che riscontra negli altri

(DOPPIA) MORALE DEL POST

Comincia a fare tesoro del suggerimento che ti ho dato e organizza la riunione sul periodo attuale.

E valuta seriamente di frequentare Salon Squad a novembre, e fare del tuo uno dei venti saloni che impareranno a fare di ogni difficoltà non solo un’opportunità di business, bensì anche l’occasione di diventare ancora più Squadra.

Trovi tutto qui https://salonsquad.it/

oppure contattaci e ti raccontiamo tutto noi.

Se hai capito che i miei interessi coincidono con i tuoi, continua a leggere.

Se hai ancora il dubbio che io sia concentrato solo sui miei interessi, puoi anche smettere.

Parliamoci chiaro.

Io campo grazie ai vostri risultati.

Se chi di voi investe tempo e denaro su di me, non realizza risultati, smetterà di seguirmi.

Se tu guadagni, io guadagno con te. È semplice da capire.

Quello che per molti di voi è meno semplice, è che anche voi potete fare meglio grazie a me!

Tu ed io abbiamo lo stesso “problema”.

Se una tua cliente o un tuo cliente rimangono insoddisfatti del lavoro che gli hai fatto, pensi che torneranno?

Naturalmente no.

Se un parrucchiere di talento che mi segue e mette in pratica ciò che insegno non si evolve, pensi tornerà?

Naturalmente no.

Quando un parrucchiere ironizza sul fatto che un suo collega investe migliaia di euro in formazione, spesso ignora che il suo collega guadagna tre, quatto, cinque volte più di lui.

E il mio allievo guadagna tre, quatto, cinque volte più di lui perché il mio metodo funziona.

Se poi uno mette in pratica solo ciò che gli piace e non ciò che gli insegno, allora no, non funziona. Se poi uno mette in pratica tutto, ma è una capra a fare i capelli, allora no, non funziona.

È mai capitato che un parrucchiere di talento abbia messo in pratica il mio metodo e non abbia prodotto i risultati che si aspettava?

NO.

Puoi credermi o non credermi: il parrucchiere di talento che mette in pratica il mio metodo, facendo buon uso delle mie istruzioni, ottiene sempre risultati eccellenti.

Molti parrucchieri ottengono risultati inferiori al loro talento e alle loro aspettative, perché commettono errori, o almeno non fanno le cose come andrebbero fatte.

E “una volta” potevano fregarsene, perché i risultati li ripagavano anche degli errori che commettevano.

Adesso non è più così. D’ora in poi non sarà più così.

Chi sbaglia paga. Chi sbaglia pagherà sempre di più.

“Sbagliare” può consistere nel fare le cose sbagliate, o nel “non” fare.

Molti dei parrucchieri che chiuderanno, o che andranno incontro a serie difficoltà nei prossimi mesi, sono parrucchieri che hanno commesso uno o entrambi questi due sbagli:

=> HANNO RIMANDATO

=> HANNO “RISPARMIATO”

Non sempre “risparmiare” è la scelta migliore. Anzi. A volte è la peggiore scelta che puoi fare.

Venerdì in riunione, Stefano, Area Partner, ci raccontava dell’ennesimo caso in cui una parrucchiera che l’anno scorso lo aveva contattato per frequentare #ParrucchierePRO, e che lo aveva rimandato per tre volte, gli ha appena confessato che non ce la fa, e chiuderà a fine ottobre perché non ha nemmeno i soldi per arrivare a fine anno.

La mia frustrazione nasce dal fatto che nel 2021, parole della stessa parrucchiera, i suoi conti non volavano, ma almeno tornavano! Insomma, non c’era da far festa a caviale e champagne, ma qualche soldo entrava. I soldi per fare Parrucchiere PRO li aveva, ma INSPIEGABILMENTE ha rimandato. E adesso? E adesso?

ASPETTARE COSA?!

Dimmi: perché mai le cose dovrebbero migliorare da sole, dall’oggi al domani?!

Cosa ti fa supporre che le cose potrebbero migliorare da sole?!

Davvero sei disposto a credere che le bollette caleranno e che il covid sparirà nel giro di settimane?

Davvero credi di poter risolvere il problema del caro bollette “risparmiando” qualche centinaio di euro sulla formazione?

NON È RISPARMIANDO CHE RIUSCIRAI A GESTIRE IL CARO BOLLETTE.

Non è spegnendo qualche luce, anzi.

O IMPARI A MIGLIORARE LA PRODUTTIVITÀ E LA REDDITIVITÀ DEL TUO SALONE, O DOVRAI FARE I CONTI CON IL PERIODO CHE STAI, STIAMO PER ATTRAVERSARE.

Sia chiaro: NON MI PIACE PER NIENTE trovarci in questa situazione!

Preferisco di gran lunga aiutarti a farti fare la differenza, farti fare più clienti e più profitti!

MA IL PERIODO È QUESTO,

e come ho già fatto durante il lockdown, posso rivelarmi molto utile per te!

Uno, aiutandoti a gestire in modo ottimale il caro bollette, grazie a come ripenserai proposte e listino.

Due, suggerendoti come gestire il moltiplicarsi dei pagamenti elettronici rispetto al contante.

Tre, facendoti conquistare e fidelizzare la clientela, a dispetto di chi andrà meno dal parrucchiere.

Continuo a lavorare per rivelarmi IL TUO MIGLIORE INVESTIMENTO PROFESSIONALE di sempre.

Ma non posso venire in salone a gestire il marketing, i numeri, le persone, al posto tuo!

Per quanti soldi puoi avere o puoi fare, immagino tu sia tutt’altro che ingenuo, ingenua, per capire che

GLI ERRORI PIÙ CLAMOROSI CHE PUOI COMMETTERE IN QUESTO MOMENTO SONO DUE:

RIMANDARE E RISPARMIARE (male).

Il covid non ti ha insegnato niente?!

Cosa stai facendo per farti trovare dalla Clientela Ideale?

Se osservi il tuo marchio o il tuo listino, ti ci rivedi?

E la clientela che li osserva si può sentire orgogliosa di parlare di te ad altri?

Io sono uno dei migliori investimenti che puoi fare.

Ce n’è un altro, ancora più importante:

TU.

Non smettere di evolverti, perché ti involverai, inesorabilmente.

Fallo per te e per le persone a cui vuoi bene.

E un pochino fallo anche per me, che son qui a farmi in quattro per farti realizzare i profitti che ti devi meritare.

#LeleCanavero